Aperta a Pechino la China-Italy Innovation Week

25/11/2019 – Al via a Pechino la China-Italy Innovation Week 2019 – manifestazione sui temi della scienza, della tecnologia e dell’innovazione che punta a intensificare il dialogo nel reciproco beneficio tra Italia e Cina. Promossa dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (MIUR) in collaborazione con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (MAECI) e con il Ministero della scienza e della tecnologia (MOST) cinese, l’Innovation Week si tiene ad anni alterni in Cina e in Italia. Il programma di questa edizione 2019 si svolge nelle città di Pechino e Jinan, ed è particolarmente intenso. Sulla scorta della recente visita del Presidente cinese Xi Jinping in Italia e in vista del 50° anniversario delle relazioni diplomatiche nel 2020, i due Paesi attraversano un periodo di ottimi rapporti e scambi crescenti. Per questa edizione sono arrivati in Cina 310 delegati italiani, in rappresentanza del mondo accademico, della ricerca e delle imprese tecnologiche nazionali. Ad incontrarli, in eventi di networking e matchmaking, più di mille delegati cinesi.

A dare il via alla manifestazione un incontro tra il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca della Repubblica Italiana, Lorenzo Fioramonti e il Ministro della scienza e tecnologia della Repubblica Popolare Cinese, Wang Zhigang. I due Ministri – in una dichiarazione congiunta – hanno ricordato l’importanza della collaborazione nei settori della scienza e dell’innovazione tecnologica nel quadro delle relazioni congiunte, sottolineando il valore della cooperazione bilaterale avviata nell’ambito dell’“Accordo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica”, del “Piano d’Azione per il rafforzamento della cooperazione economica, commerciale, culturale e scientifico-tecnologica tra Italia e Cina 2017-2020” e del “China-Italy Strategic Plan for Cooperation in Science and Technology Innovation towards 2020”. I due Ministri hanno sottolineato con soddisfazione l’avvio del nuovo Programma Esecutivo scientifico-tecnologico 2019-2021 (MAECI-MOST), con il quale sono stati finanziati 10 progetti di cooperazione bilaterale di alto valore scientifico e il pieno compiacimento per l’andamento dei progetti finanziati nell’ambito del Protocollo Esecutivo con la National Natural Science Foundation cinese (MAECI-NSFC).

La valutazione di medio termine di questo secondo protocollo (MAECI-NSFC) si è svolta in un workshop, organizzato nell’ambito dell’Innovation week il 26 novembre, presso il China National Convention Center di Pechino. Hanno aperto i lavori il Direttore Centrale per l’Innovazione e la ricerca del Ministero degli affari esteri italiano Fabrizio Nicoletti e il Direttore dell’Ufficio per la cooperazione internazionale della NSFC Li Wencong. La delegazione italiana ha visto la partecipazione del Capo dell’Ufficio politiche ed attività bilaterali per l’internazionalizzazione della ricerca scientifica e tecnologica del MAECI Domenico Fornara e di due Addetti scientifici italiani in Cina, Roberto Pagani e Lorenzo Gonzo.

Dieci gli scienziati italiani intervenuti per illustrare, assieme ai colleghi cinesi, lo stato delle ricerche congiunte: Alberto Garfagnini (Innovative electronics for neutrinos hierarchy measurements and dark matter searches with JUNO, a reactor neutrino experiment); Maurizo Artoni (Harnessing Color Entanglement for Information & Communication Technology); Stefano Lupi (Three-Dimensional Graphene: Applications in Catalysis, Photoacoustics and Plasmonics); Annarosa Gugliuzza (Novel nanostructured 2D materials-based membranes for new-concept fruitful fresh water production and gaseous streams Purification); Luigi Ambrosio (Graphene related INnovative 2D materials for Sustainable ENerGetIcs and catalysis – GINSENG), Sergio Ulgiati (Analysis on the metabolic process of urban agglomeration and the cooperative strategy of circular economy); Carlo Francesco Selmi (DNA methylation and microRNA as biomarkers of psoriatic arthritis vs. psoriasis in monozygotic twins); Michela Rilucenti (The Effect and Mechanism of Tumor Microenvironment Regulated Acetate Metabolism Pathway on Colorectal Metastasis and Prognosis); Eleonora Candi (The Role of p53 Family Members in Bone Remodeling and in the Development of Osteosarcoma) e Claudia Voena (AID-mediated Mechanisms of Resistance and Progression in Chronic Lymphocytic Leukemia).

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!